Il Century Gothic è davvero il più economico?

Perché Ecofont risparmia più inchiostro del Century Gothic

Perché Ecofont risparmia più inchiostro del Century Gothic
In base a uno studio dell’Università del Wisconsin – Green Bay, il Century Gothic risparmierebbe più inchiostro e toner di Ecofont. Questo è vero per Ecofont Vera Sans (la variante Ecofont del Vera Sans). L’università, però, non ha tenuto conto del fatto che con il software Ecofont si può stampare anche in Ecofont Century Gothic (la variante Ecofont del Century Gothic): grazie ai forellini presenti nei caratteri, questa variante consuma ovviamente molto meno inchiostro/toner del normale Century Gothic.

Il Century Gothic è davvero il più economico?
Il Century Gothic è effettivamente uno dei font che consumano meno inchiostro/toner. Considerando anche il consumo di carta, il risparmio risulta però molto inferiore. Infatti, il Century Gothic è un carattere esteso in larghezza, che a parità di quantità di testo richiede più carta di altri font come Arial, Calibri o Times New Roman.

La scelta migliore

L’alternativa ottimale, pertanto, è stampare con il software Ecofont e un carattere stretto: in questo modo non si risparmieranno soltanto inchiostro o toner, ma anche carta.

Facilità d’uso
Stampare con il software Ecofont è davvero semplice. Con il tasto Ecofont, può stampare dai programmi che usa di solito, come Microsoft Word o Outlook, utilizzando il font che preferisce.

Studio Printer.com
Confronto larghezza font con dimensione 10:

Il Century Gothic è davvero il più economico?

Perché il primo carattere Ecofont si basava sul Vera Sans?
Il Verdana/Vera Sans è uno dei font più diffusi nei Paesi Bassi. Ritenevamo che le imprese non avrebbero cambiato font da un giorno all’altro, e per raggiungere il target più vasto possibile abbiamo quindi iniziato con la variante a risparmio di inchiostro del font più usato.